Qofte, una versione casereccia delle polpette fritte albanesi

Una versione casereccia delle polpette fritte albanesi (qofte), sono una preparazione buonissima e molto diffusa nel Paese delle Aquile.

Qofte, polpette fritte albanesi

Qofte, polpette fritte albanesi

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Le Qofte in Albania sono principalmente polpette di carne. Spesso, nelle migliori “qebaptore” si presentano come piccole salsiccette, si chiamano “qofte zgare” e sono una cosa che mi manca terribilmente.

Purtroppo la ricetta (o il segreto) di tanta bontà non l’ho ancora scoperto, quindi intanto vi propongo una versione casereccia molto valida. Gnammm!

Qofte – Polpette fritte albanesi

Dosi per: 4 persone
Preparazione: 10 min
Difficoltà: Bassa
Stampa la ricetta

Ingredienti

  • 500 g di macinato misto vitello/agnello
  • 1 cipolla grattugiata
  • pane nero o integrale
  • sale
  • pepe nero
  • burro
  • formaggio grattugiato
  • 1 uovo
  • prezzemolo
  • origano
  • latte
  • 1 cucchiaio olio d'oliva
  • 1 cucchiaio raki (se non ce l'avete fa nulla :-P)

Istruzioni

  1. La preparazione è semplice: far dorare leggermente la cipolla con un po’ di burro.
  2. Immergere il pane in un po’ di latte per 5 min, e poi strizzare bene.
  3. Impastare bene tutti gli ingredienti, aggiungere il raki e l’olio e reimpastare un’ultima volta.
  4. Dare a piacimento la forma (piccole salsicce, o palline un po’ schiacciate della grandezza di un mandarino), quindi far saltare in padella con olio caldo (non abbondante ma che dia una bella doratura alla carne) per qualche minuto, fino a che non fanno un crosticina leggera e bruna (un po’ come la carne alla brace).

Esiste una scuola di pensiero per la quale le polpette vanno passate nella farina prima di essere messe in padella.

Se potete però, e se siete in Albania, invece di sporcarvi le mani :P, fate un salto alla Qebaptore. Non sarà il locale più bello del mondo ma le qofte, oh le qofte!!!

Per non perdere gli articoli di Albania News seguiteci su Google News

Discussione su questo articolo

Exit mobile version