Kaçamak, la polenta dei Balcani

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Tempo ancora freschetto, nonostante ci si stia avvicinando all’inizio di primavera. Per chi abita in montagna, le sere sono decisamente ancora fredde. Questo piatto cade decisamente a fagiolo, come si suol dire.

Il kaçamak, piatto della cucina tradizionale non solo in Albania ma in tutti i Balcani, è una zuppa densa a base di farina di granturco (farina di mais). Per la sua consistenza e per il fatto che il mais è l’ingrediente base, può essere paragonato alla polenta italiana.

Kaçamak, la polenta dei Balcani

Dosi per: 4 - 5 persone
Preparazione: 45 min
Difficoltà: Bassa
Stampa la ricetta

Ingredienti

  • 5 tazze d'acqua
  • 1 tazza di farina di mais
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale fino
  • 2 cucchiai di burro
  • 2 cucchiai di crema di latte (in Albania si trova in commercio col nome di ajkë. In Italia può essere sostituito dal formaggio tipo Philadelphia, n.d.t.).

Istruzioni

Ponete in una pentola a fondo spesso l’acqua, le teste d’aglio schiacciate e il sale, portare ad ebollizione, poi aggiungere piano la farina di mais e mescolare ripetutamente.

Abbassare la fiamma, poiché la farina di mais deve cuocere lentamente. La cottura deve durare circa 45 minuti, avendo l’accortezza di mescolare di tanto in tanto.

Se il kaçamak inizia ad attaccarsi sul fondo della pentola, versare un poco d’acqua per favorire il distacco e mescolare energicamente.

A fine cottura, aggiungere il burro e la crema di latte.

Servite caldo e buon appetito!

Per non perdere gli articoli di Albania News seguiteci su Google News

Discussione su questo articolo

Exit mobile version